Ultima modifica: 10 ottobre 2018
I.C. Sutri > Didattica > Piano triennale di attuazione del PNSD

Piano triennale di attuazione del PNSD

PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL’ANIMATORE DIGITALE PER IL PTOF

A cura del docente animatore digitale Senni Marco

I.C. “A. Moro” Sutri

Premessa 

La legge 107 prevede che dal  2016 tutte le scuole inseriscano nei Piani Triennali dell’Offerta Formativa azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale (documento di indirizzo del MIUR per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale), per perseguire obiettivi :

  • sviluppo delle competenze digitali degli studenti,
  • potenziamento degli strumenti didattici laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche,
  • adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati,
  • formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale,
  • formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nella amministrazione,
  • potenziamento delle infrastrutture di rete,
  • valorizzazione delle migliori esperienze nazionali,
  • definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole.

Si tratta di un’opportunità di innovare la scuola, adeguando non solo le strutture e le dotazioni tecnologiche a disposizione degli insegnanti e dell’organizzazione, ma soprattutto le metodologie didattiche e le strategie usate con gli alunni in classe.

L’Animatore Digitale (azione #28 del PNSD) è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, avrà il compito di coordinare la diffusione dell’innovazione digitale nell’ambito delle azioni previste dal POF triennale e le attività del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Individuato dal Dirigente Scolastico di ogni Istituto sarà fruitore di una formazione specifica affinché possa (rif. Prot. N° 17791 del 19/11/2015) “favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all’innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno sul territorio del piano PNSD”.

Si tratta quindi di una figura di sistema e non di supporto tecnico (su quest’ultimo infatti il PNSD prevede un’azione finanziata a parte per la creazione di un Pronto Soccorso Tecnico, la #26, le cui modalità attuative devono ancora essere  dettagliate).  Il Miur chiede alla figura dell’Animatore Digitale di poter sviluppare progettualità sui seguenti ambiti (cfr. Azione #28 del PNSD)

  1. Formazione interna : stimolare la formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, attraverso l’organizzazione e la coordinazione di laboratori formativi favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative.
  2. Coinvolgimento della comunità scolastica: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.
  3. Creazione di soluzioni innovative: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure (es. uso di Particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata, uso di software didattici, uso di applicazioni web per la didattica e la professione, pratica di una metodologia comune basata sulla condivisione via cloud, informazione su percorsi di innovazione e progetti esistenti in altre scuole e agenzie esterne).

PIANO DI INTERVENTO 

Coerentemente con quanto previsto dal PNSD (azione #28), il presente Piano di Intervento triennale coordinato con il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, redatto dall’Animatore Digitale dell’Istituto in collaborazione con il Dirigente Scolastico e il Team per l’innovazione, intende configurare lo scenario di strategie, funzionali e coerenti con la realtà della nostra scuola, per la realizzazione di quel cambiamento culturale, metodologico e organizzativo richiesto dalla nuova realtà digitale. Le linee programmatiche tracciate nel piano sono un primo passo nella direzione di una sua definizione sempre più dettagliata e aderente al contesto, quale emergerà nel corso dei primi concreti interventi previsti, dai quali si raccoglieranno indicazioni e dati utili a ridefinirne i contorni e gli obiettivi realmente perseguibili, nella logica della pratica riflessiva e del monitoraggio continuo e trasparente delle azioni.

Gli obiettivi prioritari, almeno nella fase preliminare relativa all’annualità corrente si svilupperanno secondo le seguenti principali linee di direzione

  1. Utilizzo diffuso della dotazione tecnologica esistente nella scuola

L’animatore avrà cura che tutte le dotazioni tecnologiche, di diverso tipo, presenti in seno alla scuola, vengano utilizzate pienamente e da un numero sempre maggiore di persone.

  1. Formazione di base

Al tempo stesso curerà la formazione di base in modo da favorire una maggiore propensione al cambiamento e alla innovazione e consenta a ciascun docente di muoversi con agevolezza nel mondo del digitale e di coniugare l’uso delle nuove tecnologie con le metodologie didattiche più innovative al fine di realizzare ambienti di apprendimento significativi

  1. Condivisione e collaborazione

Si occuperà, infine, di creare nuovi spazi di condivisione, ed estendere quelli già esistenti per rendere noto a tutti ciò che la scuola è e fa, diffondere buone pratiche, confrontarsi ed offrire una maggiore disponibilità di opportunità e risorse a supporto dell’apprendimento e della formazione continua.

AMBITO INTERVENTI TRIENNIO- 2016-2019
 

 

 

                       

 

 

 

 

 

 

FORMAZIONE INTERNA

 

 

 

 

 

·  Azione di segnalazione di eventi / opportunità formative in ambito digitale.

·  Formazione base rivolta ai docenti per l’uso degli strumenti tecnologici già presenti a scuola

·  Formazione per un migliore utilizzo degli ampliamenti digitali dei testi in adozione.

·  Sostegno ai docenti nell’uso di strumenti informatici, sussidi didattici,  software educativi e applicazioni web utili per la didattica

· Sostegno ai docenti nell’uso i applicazioni utili per l’inclusione.

· Coinvolgimento di esperti informatici esterni nei percorsi di formazione.

·  Formazione sulle metodologie e sull’uso degli ambienti per la Didattica digitale integrata (condivisione e collaborazione in spazi cloud)

· Formazione annuale di tre docenti  per l’iscrizione al Registro nazionale dei Formatori EIPASS.

· Formazione specifica per l’Animatore Digitale come previsto dalla legge.

·  Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri animatori del territorio e con  la rete nazionale.

· Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali riguardanti la diffusione del digitale a scuola e le azioni del PSND.

· Studio di soluzioni tecnologiche da sperimentare e su cui formarsi per gli anni successivi;

 

 

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ SCOLASTICA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

·  Coordinamento e collaborazione con lo staff dirigenziale ed altre figure di sistema

·  Somministrazione di un questionario informativo/valutativo per la rilevazione delle conoscenze/competenze/tecnologie/aspettative in possesso dei docenti per l’individuazione dei bisogni sui 3 ambiti del  PNSD (strumenti, curricolo, formazione).

· Creazione di un gruppo di supporto all’innovazione, cioè un gruppo di lavoro costituito da coloro che sono disponibili a mettere a disposizione le proprie competenze in un’ottica  di crescita condivisa con i colleghi

·  Creazione sul sito istituzionale della scuola di uno spazio dedicato al  PNSD per informare sul piano e sulle iniziative della scuola.

·  Creazione e aggiornamento di una pagina dedicata al software didattico free sul sito della scuola

·  Creazione e aggiornamento di una pagina dedicata alla LIM sul sito della scuola

·  Eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ai genitori e agli alunni sui temi del PNSD ( cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, educazione ai media)

· Accreditamento della scuola in qualità di centro autorizzato al rilascio della certificazione EIPASS JUNIOR, programma di alfabetizzazione informatica e certificazione delle competenze per ragazzi dai 7 ai 13 anni.

 

 

 

 

CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 . Ricognizione e mappatura della dotazione tecnologica di Istituto e sua eventuale implementazione

· Avvio di una regolamentazione dell’uso di tutte le attrezzature della scuola (aula informatica, LIM, computer portatili, tablet).

·  Creazione di  laboratori mobili sfruttando oltre alla tecnologia già in dotazione della scuola, la tecnologia in possesso degli alunni e docenti.

·  Implementazione, integrazione, estensione della rete cablata e wifi di Istituto;

· promuovere la collaborazione e la comunicazione in rete: le piattaforme digitali scolastiche come ambienti di collaborazione fra docenti e studenti

· sperimentazione di nuove metodologie nella didattica: webquest, flipped classroom.

· costruire contenuti digitali da utilizzare in classe o fra classi diverse;

·  individuazione e richiesta di   possibili finanziamenti per incrementare le attrezzature in dotazione alla scuola

· Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali sulla base delle azioni del PNSD